Silvana danza | 2014

_MG_4607 ART019H039

#project#ImpronteSfiorate#performance#installation

Silvana Danza | 2013 
I.C.A.M., Istituto a custodia attenuata Madri, Carcere di San Vittore, Milano

multiproiezione 2 video 6m, pedana modulare trattata con resina termosensibile rossa (60 quadrotte da 60x60cm) con 18 calchi di piedi
multiprojection 2 videos 6mmodular thermosensitive red floor (60 squared fragment of 60x60cm) with 18 casts of feet

Raccontare una storia non è sufficiente, condividerla è un po’ come viverla in prima persona. Nell’installazione Danza di Silvana, le foto documentano la chiusura e l’imbarazzo a raccontarsi anche attraverso il contatto corporeo. Le sculture in gesso sono la forma di quel contatto. La danza e la musica nei video si fanno tramite di comunicazione. La pavimentazione termosensibile crea un momento di condivisione con il pubblico che, per qualche istante a piedi nudi, lascerà la propria impronta nell’opera stessa.

 It’s not sufficient to tell a story, sharing it is a little like experiencing it personally. In the installation ‘Danza di Silvana’, the photographs document the closure and the embarrassment at describing oneself also through bodily contact. The plaster cast sculptures are the form of that contact. The dance and the music in the videos are the go-between in communication. The heat-sensitive flooring creates a moment of communion with the public that, for just an instant, bare-footed, leaves its mark on the work itself.

Il suono è un ricordo che viene da lontano
Il tempo è scandito da momenti sempre uguali
Che come note piano solleticano la mente
che si libera compiaciuta
di una nuova condizione d’attesa
fin ora celata con discrezione per non ferire gli altri.
Pronta sono pronta
e un passo segue l’altro
rincorrendo i propri viaggi
sorvolando sugli errori
non vi lascerò più soli
e non mi posso più fermare.
Balla con me
non ti potrai più fermare.